Su Maistu De Linna

Pierpaolo Mandis gestisce a Mogoro la falegnameria “Su Maistu de Linna” dal 2005, quando ha preso in mano quella che era sempre stata un’azienda di famiglia.

Pierpaolo è diventato l’artigiano e il falegname che è ora grazie ai consigli e agli insegnamenti di chi c’è stato prima di lui, che ritiene indispensabili, soprattutto in un mestiere manuale come il suo.
Sin da bambino ha infatti vissuto in prima persona l’azienda di suo padre, assistendo alla lavorazione del legno e appassionandosi a questo antico mestiere.
Un artigiano che è riuscito ad apprendere dagli altri, partendo da una base di insegnamento per creare la propria personalità artistica e professionale, sviluppando delle caratteristiche uniche, sia a livello concreto che per quanto riguarda la visione stessa del lavoro di falegname.

Video Storytelling

Falegnameria a Mogoro

Al momento di rilevare l’azienda di famiglia si trova di fronte alla concretezza di questa grande realtà: i passaggi impostati dal padre erano inadatti al tipo di lavorazione da lui amata, così come ai tempi, ben diversi rispetto a quando lui era solo un bambino che si aggirava tra i trucioli.
Al processo di cambiamento innescato all’ arrivo di Pierpaolo corrisponde ad esempio l’utilizzo del tavolame, in modo da poter sfruttare al meglio ogni centimetro del legno, materiale prezioso che non viene più ricavato direttamente dai tronchi.
A ciò si affianca anche un processo di meccanizzazione: un aiuto alla lavorazione del legno, che non corrisponde in alcun modo all’abbandono del lavoro manuale, restando le fasi degli intagli, costruzione e incollaggi totalmente realizzate a mano.

Oggi la produzione Su Maistu de Linna continua a rendere onore ai disegni e agli intagli tradizionali, riprodotti in una varietà di elementi d’arredo.
Tra le passioni di Pierpalo vi è la cassapanca, elemento tra i più classici, che ama intagliare a mano secondo lo stile tradizionale.
In ogni pezzo Mandis vi è la passione per il mestiere di falegname e lo studio continuo, dato che lui stesso ritiene che non vi sia un limite di tempo per potersi considerare “falegname”: ogni giorno è una ricerca e un arricchimento, una fase dell’evoluzione professionale che dura tutta una vita.

Scrivici ti metteremo in contatto con il laboratorio.

Acconsento al trattamento dei dati per la privacy

Share This