I Cocci di Giuliana – Ceramiche Artistiche

I Cocci di Giuliana – Ceramiche Artistiche

I Cocci di Giuliana

Il laboratorio I cocci di Giuliana Collu si trova a Selargius, dove l’omonima artigiana realizza delle ceramiche moderne e accattivanti, risultato di un lungo percorso di studi e professionale.

Il primo approccio con il mondo della ceramica la vede ancora bambina, tra le creazioni della tradizione asseminese, nel laboratorio dei suoi zii.
Sin da subito Giuliana si rende conto che la ceramica e’ per lei l’unica strada percorribile, una passione, il suo destino dal punto di vista personale e professionale.
La sua produzione e’ cambiata con gli anni, evolvendosi: ispirata dalla forza del mare e dalla textura della terra, l’artigiana ha deciso di sperimentare tramite l’utilizzo di smalti, di sua stessa creazione.

Video Storytelling

Ceramiche Artistiche realizzate a mano.

La sperimentazione e’ alla base di ognuno dei “cocci” di Giuliana, sempre diversi per sfumature di colore, dettagli e personalità, visti i tanti tentativi che stanno dietro un pezzo di cui l’artigiana si ritenga soddisfatta. Pezzi sempre diversi, quasi simili a un quadro, che spaziano dagli elementi d’arredo ai pezzi d’arte contemporanea: nei primi si riversa la parte più artigiana di Giuliana, mentre i secondi sono un concentrato della sua anima artistica, senza filtri. Tutte le opere Collu sono eseguite interamente a mano, su una base di argille di diverso tipo e decorate tramite l’utilizzo di smalti. 

I simboli che si ritrovano si ispirano in un primo tempo alla storia antica della Sardegna, combinati con colori che rimandano al mare e alla terra, per poi assumere un respiro più ampio, grazie anche al contatto con artisti di culture lontane. Nel suo laboratorio si possono quindi ammirare forme d’arredo che si rifanno alla storia e ai colori della Sardegna, cosi’ come delle opere dal design moderno e innovativo, in cui forme geometriche vengono intervallate da lacerazioni di colore.
Un’artigiana che non si limita a riprodurre quello che si e’ già visto e a cui si e’ abituati per tradizione, creando e lasciandosi ispirare da una vena artistica che e’ sempre rivolta alla ricerca del bello e dell’innovazione.

Scrivici ti metteremo in contatto con il laboratorio.

Acconsento al trattamento dei dati per la privacy

Cooperativa Tessile Su Trobasciu

Cooperativa Tessile Su Trobasciu

Cooperativa Tessile SU Trobasciu

Le componenti intendono la cooperativa come una famiglia, avendo trascorso gran parte della loro vita insieme, al suo interno, lavorando fianco a fianco.

La Cooperativa Artigiana Su Trobasciu nasce a Mogoro nel 1978, da volontà tutta femminile che ancor oggi si riflette nel team attuale, composto da 8 donne.
 Il lavoro della cooperativa prende avvio dalla volontà di continuare a tramandare le tecniche di tessitura tradizionale, partecipando al contempo a progetti di rivisitazione della stessa e collaborando con artisti locali. Partendo da fibre naturali, le donne che animano Su Trobasciu realizzano i loro pezzi totalmente a mano, su telai manuali, con tempi di realizzazione piuttosto lunghi, che per un tappeto di medie dimensioni possono raggiungere i 10 giorni lavorativi.

 

Video Storytelling

Tessitura su Telaio a mano

Tessitura su telai manuali

Un lavoro che è una vera e propria passione, come si evince dalle loro stesse parole: “una volta che entri dentro i fili non ci esci più”; il processo creativo è completamente coinvolgente dal punto di vista emotivo, tanto che la persona seduta al telaio non vede altro che i fili, ciò che viene intrecciato e la materia utilizzata. Tra i lavori Su Trobasciu gli arazzi sono quelli più ricchi di simbologie, in cui si ritrovano quegli elementi che rimandano alla tradizione, come motivi araldici o mitologici: liocorni, cavalli, colombe e grifoni, circondati spesso da una ricca composizione di motivi floreali.

 

Tappeti e Arazzi realizzati a mano

Tra le tecniche di tessitura tradizionale ricreate dalla cooperativa si trovano la lavorazione a bagas, più frequente negli arazzi, e quella a pibiones, che si ritrova nei tappeti che seguono maggiormente le rigorose geometrie della tradizione. Uno degli obiettivi della cooperativa è quello di tramandare la tradizione tessile di Sardegna, cercando di rivitalizzarla anche tramite interventi di design: una logica che ha permesso di divenire un punto di riferimento dei circuiti turistico-culturali che mirano a diffondere l’arte tessile. Tra i progetti futuri, anche a breve termine, vi è quello di trovare delle ragazze che vogliano apprendere l’arte della tessitura, in modo da inserire nuove leve nella cooperativa e dare sempre nuova vita a questa forma d’arte antica.

Scrivici ti metteremo in contatto con il laboratorio.

Acconsento al trattamento dei dati per la privacy

Damiani Design Filatex

Damiani Design Filatex

Damiani Design Filatex

Il laboratorio si basa sullo spirito di collaborazione tra artigiani provenienti da mondi diversi e sull’incontro tra tradizione e tecnologia, importante per dare sempre nuova vita ad un settore particolare come l’artigianato.

Mara Damiani, Bianca Damiani e Furio Carturan lavorano insieme nel laboratorio a Decimomannu, spinti dalla volontà di dar vita ai propri disegni, a partire da quelle icone tipiche della storia tessile sarda, rivisitate con un’ottica aperta al design.
Dal 2003 questo laboratorio affianca infatti il ricamo e il decoro di tessuti alla ricerca dell’innovazione, a partire dai materiali sino ad arrivare alle tecniche stesse di produzione e decorazione. 

Video Storytelling

Artigianato Digitale in Sardegna

I pezzi nascono a partire da un disegno digitale, poi adattato per essere ricamato tramite la macchina da ricamo elettronica: i vari tessuti e ricami così ottenuti vengono combinati a mano, con un processo delicato che presuppone una perfetta conoscenza delle caratteristiche di ognuno di essi. Vi è quindi un connubio tra lavoro manuale e utilizzo delle nuove tecnologie, in grado di apportare nuovi elementi e spunti alla tradizione del ricamo in Sardegna.
I tre mirano a delineare una forma di artigianato artistico e di design basato anche, non solo, sulla tecnologia, in cui gli elementi della tradizione siano comunque fortemente presenti.
Nei pezzi Damiani – Filatex si possono individuare quei simboli che rappresentano una parte della storia sarda, come la pavoncella, rivisitati nel design, e molti dei materiali che rimandano alla tradizione. Un esempio si ha con il sughero, quasi sempre tocco finale ed elemento distintivo, utilizzato a contrasto con altri materiali e tessuti naturali per dare risalto a simboli, animali o figure geometriche.
Mara, Bianca e Furio, tra i primi ad aver inserito il sughero nei loro ricami, mantengono un’attenzione continua alla sperimentazione, mirando a dare vita ad una linea di artigianato che vada oltre la tradizione.
Scrivici ti metteremo in contatto con il laboratorio.

Acconsento al trattamento dei dati per la privacy

La Robbia – Colorazione Naturale dei tessuti

La Robbia – Colorazione Naturale dei tessuti

La Robbia - Colorazioni naturali

Dal 2005 il laboratorio La Robbia si occupa della tintura naturale dei tessuti, secondo quei procedimenti della tradizione sarda, che rischiano di essere dimenticati se non perpetrati.

Dal 2005 il laboratorio La Robbia si occupa della tintura naturale dei tessuti, secondo quei procedimenti della tradizione sarda, che rischiano di essere dimenticati se non perpetrati.
Maurizio Savoldo decide di aprire questo laboratorio ad Atzara, dopo aver conosciuto il mondo delle tinture naturali durante la preparazione della sua tesi di laurea: il contatto con il territorio, la ricerca sul campo delle piante tintorie, il racconto di un sapere antico dagli anziani della zona, sono tutti elementi che l’hanno affascinato.

 

Video Storytelling

Colorazione naturale delle lane e tessuti in Sardegna

Tinture naturali dei tessuti

Da questa nuova esperienza, nel 2005, nasce la sfida: creare tinte e manufatti di vario tipo, sfruttando i materiali naturali, le piante e i tessuti tipici della zona, cercando di sviluppare un modello di sviluppo sostenibile.
Oggi i pezzi La Robbia vanno oltre la semplice riproduzione delle tecniche di un tempo: a partire da esse si è intrapreso un percorso di sperimentazione, volendo creare anche colori nuovi e prodotti innovativi, con trame uniche.
Da ciò nasce ad esempio la tecnica Ecoprint, con cui si creano disegni sul tessuto tramite il posizionamento delle piante tintoree e un lungo processo in acqua calda e fredda.
I pezzi lavorati in questo modo, con metodo artigianale e nel pieno rispetto dell’ambiente, hanno ognuno un motivo decorativo unico, che si distingue per colore e fantasia da qualsiasi altro.

 

La Tecnica Ecoprint

Accessori che da un lato rappresentano la tradizione della tintura naturale in Sardegna, rispondendo dall’altro a quelle esigenze del mondo moderno che si fanno sempre più pressanti, quali la creazione di prodotti che rispettino l’ambiente e la salute, a partire dalla prima fase produttiva.

Nel laboratorio La Robbia si lavora anche per diffondere e perpetrare la tradizione della tintura naturale: sono infatti disponibili dei corsi, sia per singoli che per le scuole, per chi fosse interessato ad entrare in contatto con questo mondo.

Scrivici ti metteremo in contatto con il laboratorio.

Acconsento al trattamento dei dati per la privacy

Doriana Usai – Ceramista Assemini

Doriana Usai – Ceramista Assemini

Doriana Usai - Ceramista di Assemini

Il suo intento era e rimane quello di studiare, aggiornarsi sulle tecniche e sulle nuove tendenze in fatto di design, in modo da poter contribuire all’evoluzione dell’artigianato sardo e non limitarsi alla tradizione asseminese.

Doriana Usai – Ceramista di Assemini

Doriana Usai, discendente di una famiglia di ceramisti di Assemini, ormai giunta alla quinta generazione, cerca di coniugare tradizione e design.
Sempre vissuta a contatto con la ceramica e la creativita’, imparando sin da piccola le tecniche e i trucchi che stanno dietro una ceramica sarda di tipo tradizionale, ha intrapreso infatti un percorso di studi che le permettesse di conciliare gli insegnamenti paterni e la sua sensibilita’ artistica. Il suo intento era e rimane quello di studiare, aggiornarsi sulle tecniche e sulle nuove tendenze in fatto di design, in modo da poter contribuire all’evoluzione dell’artigianato sardo e non limitarsi alla semplice riproduzione degli elementi della tradizione asseminese.

Video Storytelling

Ceramiche Tradizionali di Assemini

Ceramiche tradizionali di Assemini

Rispondono a questo intento i numerosi corsi di tecniche decorative da lei seguiti, tra Faenza Montelupo Fiorentino e Deruta, cosi’ come gli studi di design a Milano.
Nel suo laboratorio ad Assemini, attivo dal 1997, produce sia i pezzi classici, tipici della tradizione sarda e asseminese in particolare, derivanti dagli insegnamenti paterni, che pezzi piú all’avanguardia, in cui si riflette la sua volontà di aggiornarsi e di creare un certo tipo di estetica.

 

Ceramiche realizzate a mano

Doriana rielabora le ceramiche della tradizione, ad esempio utilizzando smalti e tocchi preziosi, e ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti duranti gli anni, ad esempio in numerose edizioni del campionato mondiale tecnico femminile.
I pezzi Usai hanno attraversato i secoli: dai primi pezzi, risalenti alla fine del 1800, sono cambiate molte cose, ma e’ rimasta intatta la passione e l’attenzione minuziosa ai dettagli.
Oggi le ceramiche realizzate da Doriana sono l’esempio perfetto di come si possa creare un equilibrio tra artigianato sardo, tradizione e arte.

Scrivici ti metteremo in contatto con il laboratorio.

Acconsento al trattamento dei dati per la privacy

Lukas Loewe – Casette in Trachite Lukas Loewe

Lukas Loewe – Casette in Trachite Lukas Loewe

Ati Artisticu - Casette in Trachite di Lukas Loewe

Dal desiderio di rappresentare la sua Sardegna durante delle esposizioni in Germania nascono i pezzi che ne segneranno l’evoluzione: le Casette in trachite.

Lucas Loewe, di origini tedesche, entra nel mondo dell’artigianato nel 1995, nel laboratorio orafo dei genitori, per poi diventare lui stesso maestro orafo. Nato in Germania e trasferitosi in Sardegna all’eta’ di 5 anni, oggi si ritiene quasi più sardo che tedesco, essendosi innamorato della sua terra d’adozione. Oggi nel suo laboratorio Atiartisticu a Narbolia porta avanti la sperimentazione artistica e creativa con cui é sempre stato a contatto, essendo i genitori degli orafi fuori dagli schemi, mirando pero’ a creare un tributo alla Sardegna.

Video Storytelling

Laboratorio Atiartisticu di Loewe Leander Lukas Complementi d’arredo in trachite

La sua produzione prevede infatti una linea di gioielli dalle linee contemporanee e le sue Casette in trachite, che più che complementi d’arredo sono un omaggio a tutti quegli angoli dell’isola che l’artigiano ritiene spesso sottovalutati e non ammirati nella loro semplicità.
Realizzate con una serie di piccolissimi dettagli in argento, le Casette riproducono il profilo dei borghi rurali sardi, secondo l’artigiano ricchi di fascino e di potenziale spesso sottovalutato: l’idea alla base e’ quella di delineare una forma semplice, ispirata alle architetture rurali della Sardegna, impreziosita da minuziosi dettagli preziosi.

 

Casette in Trachite

Porte, finestre, piante, animali, e molti altri dettagli che contribuiscono a ricreare il profilo di un piccolo paese sardo, perfetto nella sua semplicità come elemento d’arredo. L’intento di Lucas e’ di esprimere il suo amore per la Sardegna e per i suoi piccoli tesori, troppo spesso non sfruttati come meriterebbero: non a caso nelle sue creazioni si ritrovano spesso materiali locali, anche di poco valore, che vengono affiancati alla trachite e all’argento. Oggi la sua produzione prevede le sue Casette, altri oggetti decorativi e una linea di gioielli dalle linee contemporanee, in cui utilizza sia pietre dure che tenere.

Scrivici ti metteremo in contatto con il laboratorio.

Acconsento al trattamento dei dati per la privacy