Adriano Concas - Ramaio

Si dedica infatti alla creazione di oggetti in rame, concentrandosi su una linea di utensili per la cucina dalla forte impronta tradizionale.

In un piccolo centro della Sardegna, Villaputzu, lavora un artista che ripropone ogni giorno un’antica forma di artigianato sardo: la lavorazione del rame, elemento malleabile e adattabile ai pezzi dall’uso quotidiano che artistici. Adriano Concas apre la sua bottega nel 2011, con l’intento di recuperare e valorizzare un’attività artigianale tra le più antiche, ispirato dalle tonalità cangianti che il rame assume durante i vari processi di saldatura.

Video Storytelling

Ramaio in Sardegna

Ogni suo pezzo esprime infatti il legame con la sua terra, essendo la rivisitazione di forme e sfaccettature tipiche della Sardegna.
La sua produzione non si limita agli utensili da cucina: tra gli oggetti in rame di Adriano Concas rientra infatti una grande varietà di elementi d’arredo, quali orologi, specchi, lampade, cestini e oggetti puramente decorativi.
Tra questi attirano l’attenzione le piccole barche a vela portacandela, le cui vele si gonfiano leggere nonostante siano realizzate in rame; o ancora le specchiere a forma di sole o gli orologi che riproducono la forma della Sardegna.
A questi si aggiunge anche una piccola selezione di gioielli dall’aspetto forte e “rustico”, che possono essere un’ottima idea regalo unisex per chi voglia donare un oggetto di artigianato sardo dal sapore antico. Per chi passasse casualmente da questo laboratorio a Villaputzu, magari sfruttando uno spostamento durante un viaggio in Sardegna, tra gli oggetti in rame forgiati a mano da Adriano Concas si trovano anche souvenir di vario tipo, come i portafoto dai riflessi cangianti riproducenti le coste della sua terra.
Scrivici ti metteremo in contatto con il laboratorio.

Acconsento al trattamento dei dati per la privacy