Home Blog Artigianato TRAmaRE – Pittrici su tessuto di Cagliari – Storie di artigianato

TRAmaRE – Pittrici su tessuto di Cagliari – Storie di artigianato

Oggi, per il nostro viaggio in collaborazione con la Fiera dell’artigianato artistico della Sardegna, entriamo nel laboratorio TRAmaRE, dove si creano accessori moda e per la casa che nascono dalle passioni di Maria Cristina Boy e Margherita Usai: la pittura e i materiali naturali, che siano in grado di ispirarle.

Foto MondoSardegna - Orizzontali (1)

Dalla pittura al tessuto

Durante il nostro incontro, ci raccontano la passione per la pittura su seta, con cui creano principalmente sciarpe e foulard; la texture e la lucentezza del materiale permettono infatti di esprimere una grande passione, ovvero l’acquerello.
14
Tale tecnica permette di trasferire appieno le sensazioni sulla seta, dipingendo in libertà, lasciandosi trasportare dalle sensazioni che il tessuto stesso rimanda.

Una produzione personale

Tutti i pezzi TRAmaRE prendono forma a partire da tessuti naturali, ognuno trattato in maniera differente; una produzione che rimane sempre numericamente limitata, creata esclusivamente dalle due artiste essendo unica e molto personale.
16
Da qualche anno, grazie ad una collaborazione con Daniela Locato, produttrice di lana di pecora locale, hanno ampliato la propria produzione con i tappeti, in cui lana e altri tessuti dipinti si intersecano.

La ricerca dell’innovazione

Le commistioni di materiali, così come d’intenti con altri artigiani e produttori, sono importanti nel percorso della TRAmaRE: un settore ancora relativamente di nicchia, ma che deve avere chiaro quale sia il passato e la storia dell’artigianato per poter progredire.
17
Le due artiste ritengono infatti che non si debba continuare a riprodurre il passato, ma utilizzarlo come base di partenza per innovare.

NO COMMENTS

Leave a Reply