Home Blog Artigianato Su Marmuri – Tessitrici di Ulassai – Storie di artigianato

Su Marmuri – Tessitrici di Ulassai – Storie di artigianato

Oggi Mondosardegna torna a Ulassai, dalle cinque artigiane che sono l’anima pulsante della Cooperativa Su Marmuri, in occasione del nostro viaggio tra gli artigiani della Fiera dell’artigianato artistico della Sardegna.

23

Unite dal 1971

La Cooperativa tessile Su Marmuri viene costituita a Ulassai nel 1971, quando un gruppo tutto al femminile si riunisce, con l’intento di creare lavoro, sfruttando delle competenze che a Ulassai erano già, e per tradizione, in mano a molte donne.
Ancora oggi nella cooperativa è presente una delle socie fondatrici, Maria Deidda, che ci racconta la portata di quella giornata, che avrebbe poi cambiato la vita a molte persone.

La cooperativa oggi

Così come la giovane Maria ha potuto apprendere l’arte della tessitura tradizionale dalle altre socie, che avevano già in casa un telaio, oggi prima di entrare nella cooperativa sono previsti dei corsi professionali, per poi lasciare che ogni membro possa definire meglio le proprie capacità.
19
Le cinque artigiane che attualmente compongono la cooperativa Su Marmuri ritengono infatti che solo con il lavoro concreto e l’affiancamento delle colleghe, tramite cui definire il proprio ruolo, si possa ottenere il grado di specializzazione necessario al mantenimento del livello di qualità che si ripropongono di mantenere.
22
Oggi Maria Deidda, Maria Serrau, Angela Cannas, Melissa Vargiu e Tiziana Sirigu sono la dimostrazione di quanto e come si possa collaborare in Sardegna, con passione e responsabilità, in un ambiente che si può definire una famiglia, essendo percepita come tale dalle componenti.

I disegni tipici della cooperativa

La forza della Cooperativa Su Marmuri sta proprio nell’unione, in uno sforzo comune rivolto ad una produzione di qualità, ottenibile grazie all’apporto dei singoli componenti, in grado di creare qualcosa di più forte rispetto al punto di partenza.
21
Dall’apertura, i disegni e le trame realizzate sono cambiati, incrementati con dei nuovi: dai disegni propri e tradizionali, dal 1981 si sono aggiunti una serie di disegni donati dall’artista Maria Lai; mufloni, cinghiali, il telaio e la capretta, oggi vero e proprio simbolo della Cooperativa.

NO COMMENTS

Leave a Reply