Home Blog Artigianato I riti della Settimana Santa : Sassari

I riti della Settimana Santa : Sassari

Sassari_S.Santa5

Il nostro viaggio alla scoperta e riscoperta dei riti della Settimana Santa in Sardegna fa oggi tappa a Sassari.
A differenza che a Cagliari ed Alghero, le celebrazioni di passione prendono qui avvio il martedì santo con la processione dei Misteri, ripresa in mano nel 1901 dalle monache Cappuccine e organizzata oggi dalla congregazione dei Santissimi Misteri.
La processione si sposta tra le strade del rione S.Apollinare verso il centro cittadino, accompagnata da canti, simili a quelli di Castelsardo, intonati da quattro confratelli abbigliati in viola e seguiti da bimbi vestiti invece da angeli e san giovannini.
Il giovedì si svolge la processione della Madonna Addolorata, anticamente conosciuta come rito delle “mercantesse”, visto che la vestizione della Madonna avveniva per mano delle signore della borghesia mercantile cittadina, dalle quali provenivano anche i meravigliosi gioielli che ne ornavano il simulacro.
Oggi tale processione è curata dalla confraternita del Santissimo Sacramento: la apre lu pabbarrottu, un confratello vestito con un sacco che regge una croce, incarnazione e simbolo dell’esecutore della crocifissione di Cristo. Un altro rito sassarese che ha attraversato i secoli dal lontano 1540 e che si svolge oggi il venerdì è la processione della Madonna dei Sette Dolori, che si distingue fortemente dagli altri per la suggestività: i partecipanti rimangono infatti in totale silenzio, creando un’atmosfera unica.
5796Con questa processione muta si rimette in scena la ricerca del Cristo da parte della Vergine, che si conclude nella chiesa della Santissima Trinità dove avrà poi luogo il rito della deposizione dalla croce.
Una volta deposto il Cristo si può assistere alla processione del Cristo Morto o dei Disciplinanti, curata da una delle più antiche confraternite di Sassari.
Il corteo, aperto da lu pabbarrottu, è composto da le insegne della passione, i gonfaloni dei confratelli, i “giudei”, la statua di San Giovanni Evangelista, la bara del Cristo e il simulacro della Desolata abbigliata a lutto.
Le cerimonie della Settimana Santa a Sassari si distinguono per una particolare impronta, una genuinità che forse non è sopravvissuta in tutti gli altri centri della Sardegna.

Foto tratte da http://www.mondodelgusto.it/eventi/3497/confraternite-testimoni-dei-riti-della-settimana-santa e http://www.giovanniporcu.it/settimana-santa/ , fonte : Caredda, Pasqua in Sardegna

NO COMMENTS

Leave a Reply