Home Blog Artigianato Il costume di Osilo

Il costume di Osilo

Il costume femminile di Osilo

Il costume femminile tipico di Osilo, ha assunto le caratteristiche attuali ai primi del 1900. Trattasi di un abbigliamento ad uso esclusivo del ceto più abbiente, normalente utilizzato soprattutto per le cerimonie più importanti, tra le quali il matrimonio. E’ caratterizzato per l’esteso uso del terziopelo liscio (velluto di seta), del raso di seta, e per gli ampi motivi floreali decorativi. Il confezionamento del capo è particolarmente difficile per le caratteristiche del velluto di seta, un tessuto molto pregiato e delicato, che può macchiarsi in presenza di umidità e che richiede quindi molte attenzioni.
Per scoprire i laboratori tessili sardi di MondoSardegna.it clicca quì
I motivi floreali sono eseguiti sul raso con fili di seta, ciniglia e lamine d’oro o d’argento. Ciò che contraddistingue il capo è “sa capitta”, il copricapo semicircolare che arriva sino alla vita, anche questo ricamato con motivi floreali. Il terziopelo cremisi è utilizzato per il corpetto, chiuso sul petto, con maniche aderenti chiuse sull’avambraccio con bottoni d’argento o d’oro (più raramente). Sulla giacchetta viene cinto il bustino rigido, composto da tessuti spessi (broccati) di vari colori, impreziositi da passamanerie (in metallo o in raso) e chiusi sull’anteriore con gancetti metallici. La gonna è caratterizzata da un pannello staccabile anteriore, mentre nella parte posteriore vi sono ampie pieghe.

L’immagine è stata presa da qui sito: http://www.sardegnadigitallibrary.it/

NO COMMENTS

Leave a Reply