Home Blog Artigianato Fiera dell’artigianato artistico e del tappeto della Sardegna a Mogoro

Fiera dell’artigianato artistico e del tappeto della Sardegna a Mogoro

4fiera-2012Il 26 Luglio avrà inizio la cinquantatreesima edizione della Fiera del Tappeto di Mogoro, la prima grande vetrina dell’artigianato artistico e tradizionale della Sardegna, che rimarrà aperta sino a tutto il mese di agosto 2014.
Questa manifestazione, nata con l’intento di promuovere la maestria e l’artigianalità espressa dalle donne del paese tramite il telaio, esprime ancora oggi al meglio la tradizione e la bellezza dell‘artigianato sardo.
Visitando la mostra si potranno ammirare tutti i principale tutte le principali forme di espressione dell’arte tessile mogorese, arrivata ad una certa fama soprattutto per gli arazzi ed i tappeti ma costituita da molti altri elementi.
Tra i tessuti che hanno fatto la storia di Mogoro si trovano ad esempio i copricassa, le bisacce, i collari per i buoi ed i cavalli, le tende, gli asciugamani, le coperte e molti altri.
I pezzi esposti alla mostra dimostrano chiaramente quanto la produzione di Mogoro sia sobria ed elegante, sia nelle forme che nella scelta e nell’accostamento dei colori.
Ai tessuti si accostano chiaramente mobili, sia rustici secondo la tradizione sarda più autentica che riccamente intarsiati a mano con figure geometriche ed animali, come ad esempio le cassepanche.
Saranno inoltre esposte una serie di ceramiche artistiche dall’estrema leggerezza cromatica e perfezione delle forme, un’altra espressione della maestria che possono dimostrare gli artigiani sardi.
Un’attenzione particolare va all’innovativa sezione D Mogoro, inaugurata nel 2013 per creare uno start-up per potenziare la cultura artigianale tramite la realizzazione di oggetti di arredo creati, appunto, dai maestri artigiani di Mogoro.
Questo laboratorio di interior design ha portato alla creazione di pezzi di arredo unici e contemporanei, tra manualità più pura e tradizionale e l’avanguardia, che si possono ammirare anche su http://www.dmogoro.com/.
I visitatori della rassegna potranno anche degustare una selezione di vini della Cantina Sociale “Il Nuraghe”,2_2013 accompagnati da sapori e profumi sia di terra che di mare.
La zona offre anche altre possibilità: è possibile effettuare un biglietto cumulativo che comprenda sia la visita alla Fiera del Tappeto che l’ingresso al complesso archeologico di Cuccurada, una zona nuragica che si contraddistingue per una peculiare planimetria rispetto a tutti gli altri nuraghi della Sardegna.
La fiera rimarrà aperta al pubblico dal 26 luglio al 31 agosto, con orario continuato dalle ore 10.00 alle 21.00; il complesso è aperto tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00.
L’ingresso intero ha un prezzo di 2,00 euro, il ridotto di 1,00; il biglietto cumulativo 3,00.
Per maggiori informazioni su come arrivare e sugli artigiani presenti alla fiera è possibile consultare http://www.fieradeltappeto.it/.

Informazioni e foto tratte da http://www.fieradeltappeto.it.

NO COMMENTS

Leave a Reply