Home visite guidate a Cagliari

Perché scegliere un weekend a Cagliari?

Spesso quando si organizza un viaggio, anche di un weekend, si pensa a mete lontane, all’estero, sottovalutando cosa possa offrire l’Italia.
Con la rubrica Turisti per Cagliari vogliamo proporre una serie di itinerari tematici per chi decida di passare un weekend a Cagliari, dimostrando quante siano le cose da fare a disposizione semplicemente approfittando di un volo low cost.
10502489_825183427506907_6116220220061632430_n
Questo primo fine settimana é dedicato agli amanti dello sport, che troveranno a Cagliari lo scenario perfetto e il clima ideale per attivita’ all’aria aperta, dato anche il clima piu’ che clemente fuori stagione.
Dividiamo quindi il nostro itinerario per giorni, immaginando di atterrare all’aeroporto di Elmas il venerdi’ sera e dovendo quindi sfruttare al massimo un weekend.

Venerdi’: Esplorare Molentargius in bici

Atterriamo a Cagliari. Il volo é stato sicuramente breve, essendo una meta facilmente raggiungibile da tutta Italia e gran parte dell’Europa.
Un caffe, una doccia veloce in hotel e siamo pronti per conoscere la citta’.
Se siamo amanti dello sport e delle camminate, possiamo dimenticarci completamente dei bus: possiamo arrivare praticamente ovunque con una bella camminata o utilizzando il servizio di bike sharing, disponibile in vari punti della citta’.
Dirigiamoci quindi al Parco naturale di Molentargius e affittiamo una bici.
Ci possiamo godere una bella pedalata in mezzo alla natura, passando vicino ai canali abitati dai fenicotteri alla luce rosa del tramonto. Uno spettacolo non da poco.
10454322_820830257942224_6631613189241222407_n
A voi lasciamo decidere l’intensita’ e la durata del giro in bici, l’estensione del parco riesce a soddisfare tutti, dai ciclisti della domenica agli esperti.
Per terminare il nostro venerd¡ cagliaritano ci rimane solo una bella cena, in hotel cosi’ come in ristorante.

Sabato: Trekking sulla Sella del Diavolo

Il sabato potrebbe iniziare al meglio con un trekking su uno dei simboli di Cagliari: la Sella del diavolo. Il percorso é abbastanza semplice, adatto a tutti, e permette di godere del sole e della brezza della citta’, riuscendo ad apprezzarla da una visuale diversa dal solito.
Una volta arrivati in cima, infatti, il colore del mare sottostante e la bellezza del paesaggio saranno sicuramente valsi la pena del percorso; proprio per questo la Sella del diavolo é il Panorama che abbiamo scelto per rappresentare questo itinerario.
sella-del-diavolo-ii
La passeggiata ci lascia la voglia e il tempo di goderci il lungomare Poetto, recentemente rinnovato e perfetto non solo per chi ama lo sport, ma anche per chi voglia semplicemente prendersi un caffe’ in uno dei chioschi che danno sulla spiaggia.
A questo punto sara’ sicuramente arrivata ora di pranzo: il nostro consiglio e’ proprio quello di pranzare in uno dei locali sul lungomare, rilassandosi poi con un caffe’ senza fretta al suono delle onde.
La sera del sabato, il giorno piu’ lungo a disposizione in questo week end, puo’ offrire diverse possibilita’, tra cui naturalmente rimanere in spiaggia o farsi una corsetta sul lungomare.
Per chi volesse conoscere anche il centro storico sarebbe pero’ l’occasione perfetta per una bella passeggiata tra i ciottoli delle strette vie del quartiere Castello, passando tra porte e torri antiche.
1380203_679021935456391_866341332_n
L’atmosfera é molto bella e da vari punti, come dal Bastione, si puo’ godere una vista invidiabile della citta’. Nota per gli sportivi: un giro tra le vie del centro storico di Cagliari puo’ diventare un allenamento se si decide di salire a piedi dal porto sino al Ghetto degli ebrei. Adatto solo ai polmoni piu’ allenati.
A questo punto aperitivo e cena potrebbero essere tra le vie del quartiere Marina, ricco di tutta una serie di ristorantini in cui godersi la cucina tipica della zona.

img_20160910_120339

Domenica: Beach Volley e un tuffo!

Domenica torniamo al Poetto, la lunghissima spiaggia di Cagliari, che si estende per piu’ di 4 km; se il tempo ci assiste, come spesso accade, potremmo addirittura tentare un bagno fuori stagione.
Altrimenti potremmo dedicarci ad una bella partita di beach volley, di cui troviamo vari campi attrezzati lungo la spiaggia.
img_9249
Una volta vinto l’ultimo set, mezzo ricoperti di sabbia e completamente spettinati, dirigiamoci ai chioschi ambulanti che si trovano di fronte allo stabilimento Il lido e ordiniamo un panino: salsiccia, carne, patate, melanzane e zucchine fritte sono solo alcuni degli ingredienti “light” tra cui scegliere.
Torniamo con il nostro paninozzo e la nostra bibita in spiaggia, gustandoli seduti su un asciugamano e con i piedi sulla sabbia. Quale miglior pranzo di commiato da Cagliari?
img_20160909_192855
A questo punto ci resta solo da prendere la valigia, prepararci e dirigerci in aeroporto, con la possibilita’, naturalmente, di tornare il prima possibile.

 

Ph. http://www.beachvolleycagliari.it

 

La sella del Diavolo

 
Sella Del Diavolo - Cagliari

Il promontorio della Sella del Diavolo è uno scrigno pieno di segreti. Abitato sin dal neolitico e probabilmente uno dei primi nuclei dell’antica Cagliari, conserva testimonianze di ogni epoca storica: grotticelle preistoriche, le vestigia di un tempio punico, alcune antiche cisterne punico-romane, i ruderi di una chiesetta bizantina, torri di difesa pisane e spagnole e persino un fortino della seconda guerra mondiale. Tutti questi motivi di interesse ben si sposano col contesto ambientale d’eccezione: durante la visita guidata raggiungeremo alcuni punti panoramici mozzafiato che spaziano per tutto il litorale, il porticciolo e la città. Di particolare interesse anche la flora (più di 500 specie censite tra quelle autoctone e quelle esotiche) e la fauna, altrettanto ricca di endemismi. La zona attorno è ricca di graziose calette ed un mare cristallino, che da la possibilità, nella bella stagione, di unire alla visita guidata un bel tuffo.
Sella Del Diavolo
Percorso adatto a tutti, con vari livelli di approfondimento

Richiedi informazioni sulla visita guidata

Il tuo nome e numero partecipanti (richiesto)

Necessità particolari

La tua email (richiesto)

captcha

Riscrivi i 4 caratteri sopra

info@mondosardegna.it


Dichiaro di aver letto ed accettato le norme a tutela della privacy ai sensi del D.lgs n°196/03 del 30/06/2003 privacy policy

Privacy Policy

Sella Del Diavolo

Orto botanico di Cagliari

 


Orto Botanico

I giardini botanici hanno origini antichissime, ed i primi possono essere considerati quelli cinesi del secondo millennio a.C. e quelli egizi. Gli orti botanici come li intendiamo nell’accezione moderna sono invece nati durante il medioevo all’interno dei monasteri, nei quali venivano coltivate le piante medicinali. Oggi in tutta Europa ne abbiamo 500 di cui il più antico si trova a Pisa. L’orto botanico di Cagliari si estende per circa 5 ettari ed è uno dei più caratteristici, per quello che possiamo trovare al suo interno. Infatti oltre ad una collezione discreta di piante ed essenze rare provenienti da tutto il mondo, tra cui una collezione di circa 1000 piante succulente, aree rocciose popolate da Agave, Yucca, Aloe, Euphorbia, Opuntia, Dracaena draco, un palmeto con numerose specie ed un orto dei semplici, caratteristiche sono le aree archeologiche perfettamente inserite nel contesto naturalistico. Alcune cisterne puniche di grosse dimensioni, una fontana romana ed antiche grotte, oltre alla superba vista dell’anfiteatro romano adiacente.
Percorso adatto a tutti, con vari livelli di approfondimento

Richiedi informazioni sulla visita guidata

Il tuo nome e numero partecipanti (richiesto)

Necessità particolari

La tua email (richiesto)

captcha

Riscrivi i 4 caratteri sopra

info@mondosardegna.it


Dichiaro di aver letto ed accettato le norme a tutela della privacy ai sensi del D.lgs n°196/03 del 30/06/2003 privacy policy

Privacy Policy

MuseoArcheologico

Museo archeologico Cagliari

 

Il museo archeologico di Cagliari è il luogo in Sardegna dove troveremo maggiori informazioni e reperti sulla sua storia antica. I primi tre livelli ospitano un percorso cronologico e didattico sulla storia della Sardegna dal neolitico all’età bizantina. Il quarto livello invece ospita mostre temporanee di rilevanza internazionale, solitamente attinenti alla storia della Sardegna. L’obbiettivo di questa visita guidata è offrire un quadro abbastanza chiaro del contesto sardo, scoprendo tutte le importanti produzioni della cultura materiale come i famosi bronzi e gli idoli in pietra di divinità femminili, le ceramiche ed i gioielli, le magnifiche armi e gli utensili da lavoro, ma anche la grande statuaria e le ricostruzioni dei nuraghe, simbolo indiscusso dell’isola. Il consiglio è quello di avvicinarsi alla storia sarda proprio da questa visita, per poi approfondire con le visite guidate nei siti archeologici del territorio, che potranno essere osservati sotto diversa luce.
Percorso adatto a tutti, con vari livelli di approfondimento

MuseoArcheologico

Richiedi informazioni sulla visita guidata

Il tuo nome e numero partecipanti (richiesto)

Necessità particolari

La tua email (richiesto)

captcha

Riscrivi i 4 caratteri sopra

info@mondosardegna.it


Dichiaro di aver letto ed accettato le norme a tutela della privacy ai sensi del D.lgs n°196/03 del 30/06/2003 privacy policy

Privacy Policy

Seguici su: