Home visita guidata sardegna


Il passaggio degli Aymerich


Il passaggio degli Aymerich

Durante il periodo di occupazione spagnola si trasferì in Sardegna una potente famiglia di stirpe gota, che da tempo viveva in Spagna. Grazie ad una serie di legami matrimoniali, questa famiglia durante il settecento si trasferì nel marchesato di Laconi, prendendo possesso del feudo, che si estendeva per tutto il centro Sardegna. Ancora oggi possiamo ammirare ciò che resta dei loro possedimenti: le rovine di un castello medioevale, dove gli Aymerich hanno abitato per due generazioni, un palazzo in stile neoclassico con un centinaio di stanze, dove possiamo ammirare alcune delle originali carte da parati francesi e la cappella personale della famiglia, magnificamente restaurata, oltre ad avere la possibilità di osservare da vicino una grandiosa collezione di statue menhir nel nuovo museo al suo interno, un bosco rigoglioso e ricco di specie esotiche, cascatelle e grotte, ed un giardino botanico privato, compendio di specie rare da ogni angolo del mondo.

Percorso adatto a tutti, con vari livelli di approfondimento

Richiedi informazioni sulla visita guidata

Il tuo nome e numero partecipanti (richiesto)

Necessità particolari

La tua email (richiesto)

captcha

Riscrivi i 4 caratteri sopra

info@mondosardegna.it


Dichiaro di aver letto ed accettato le norme a tutela della privacy ai sensi del D.lgs n°196/03 del 30/06/2003 privacy policy

Privacy Policy


Esplorando Laconi – Visite Guidate


Esplorando Laconi

Laconi, abitato sin dall’antichità, conserva ancora tracce evidenti di ogni epoca: le abitazioni in grotte del neolitico sono visitabili all’interno del parco Aymerich, mentre il museo della statuaria preistorica conserva alcune suppellettili dello stesso periodo. L’epoca bizantina e medioevale ci lascia le rovine di un grandioso castello, mentre rinascimentali sono il giardino botanico ed il palazzo della famiglia Aymerich, attuale sede di un museo, dove possiamo ammirare, oltre alle enigmatiche statue menhir col loro simbolo del capovolto, le stupende carte da parati francesi. Ma Laconi non è solo storia, ma tanta natura: un parco urbano di 22 ettari, dove domina l’acqua, che si dirama per la foresta mutando continuamente la sua forma, tra laghetti, ruscelli, cascate. Alberi centenari ed esemplari esotici portati nei secoli dalle famiglie nobili che qui risiedevano, tantissime orchidee e rare essenze, saranno illustrate durante le nostre visite guidate. Laconi è anche la storia del suo santo, S.Ignazio. Durante la visita guidata al centro storico è possibile visitare la sua casa natale, mentre con una visita più approfondita possiamo scoprire tutti i luoghi della sua giovinezza.

Percorso adatto a tutti, con vari livelli di approfondimento

Richiedi informazioni sulla visita guidata

Il tuo nome e numero partecipanti (richiesto)

Necessità particolari

La tua email (richiesto)

captcha

Riscrivi i 4 caratteri sopra

info@mondosardegna.it


Dichiaro di aver letto ed accettato le norme a tutela della privacy ai sensi del D.lgs n°196/03 del 30/06/2003 privacy policy

Privacy Policy

Esplorando Laconi

Escursioni naturalistiche in Sardegna

Tour delle cascate

Una giornata intensa immersi nella natura per conoscere il territorio di Laconi, al centro della Sardegna, e scoprirne i segreti lungo il cammino: la vegetazione lussureggiante, che annovera alcuni degli esemplari monumentali della Sardegna, come un maestoso Cedro del Libano ed un gigantesco esemplare di Platano Ibrido, le varie specie esotiche e la profumata macchia mediterranea, le essenze botaniche e le orchidee, tra cui alcuni endemismi come la Ophrys ortuabis, la Ophrys Laconensis e la Anacamptis Sarcidani. Tra la fauna non sarà difficile incontrare, durante il percorso, i cavallini selvaggi del Sarcidano, che vivono liberi in queste foreste. Tanti e di notevole pregio anche i punti panoramici, e le cascate e cadute d’acqua… e le testimonianze della storia del borgo, con le rovine di un castello medioevale e le grotte abitate nel neolitico. La giornata vedrà intervallarsi lunghe passeggiate per i boschi e le foreste di Laconi, dove l’acqua la fa da padrona, con figure abilitate e preparate che vi accompagneranno durante l’esperienza.

Percorso di media difficoltà, adatto a chiunque goda di buona salute e non abbia difficoltà a deambulare

Richiedi informazioni sulla visita guidata

Il tuo nome e numero partecipanti (richiesto)

Necessità particolari

La tua email (richiesto)

captcha

Riscrivi i 4 caratteri sopra

info@mondosardegna.it


Dichiaro di aver letto ed accettato le norme a tutela della privacy ai sensi del D.lgs n°196/03 del 30/06/2003 privacy policy

Privacy Policy

Tour delle cascate / Laconi

 

La sella del Diavolo

 
Sella Del Diavolo - Cagliari

Il promontorio della Sella del Diavolo è uno scrigno pieno di segreti. Abitato sin dal neolitico e probabilmente uno dei primi nuclei dell’antica Cagliari, conserva testimonianze di ogni epoca storica: grotticelle preistoriche, le vestigia di un tempio punico, alcune antiche cisterne punico-romane, i ruderi di una chiesetta bizantina, torri di difesa pisane e spagnole e persino un fortino della seconda guerra mondiale. Tutti questi motivi di interesse ben si sposano col contesto ambientale d’eccezione: durante la visita guidata raggiungeremo alcuni punti panoramici mozzafiato che spaziano per tutto il litorale, il porticciolo e la città. Di particolare interesse anche la flora (più di 500 specie censite tra quelle autoctone e quelle esotiche) e la fauna, altrettanto ricca di endemismi. La zona attorno è ricca di graziose calette ed un mare cristallino, che da la possibilità, nella bella stagione, di unire alla visita guidata un bel tuffo.
Sella Del Diavolo
Percorso adatto a tutti, con vari livelli di approfondimento

Richiedi informazioni sulla visita guidata

Il tuo nome e numero partecipanti (richiesto)

Necessità particolari

La tua email (richiesto)

captcha

Riscrivi i 4 caratteri sopra

info@mondosardegna.it


Dichiaro di aver letto ed accettato le norme a tutela della privacy ai sensi del D.lgs n°196/03 del 30/06/2003 privacy policy

Privacy Policy

Sella Del Diavolo

Orto botanico di Cagliari

 


Orto Botanico

I giardini botanici hanno origini antichissime, ed i primi possono essere considerati quelli cinesi del secondo millennio a.C. e quelli egizi. Gli orti botanici come li intendiamo nell’accezione moderna sono invece nati durante il medioevo all’interno dei monasteri, nei quali venivano coltivate le piante medicinali. Oggi in tutta Europa ne abbiamo 500 di cui il più antico si trova a Pisa. L’orto botanico di Cagliari si estende per circa 5 ettari ed è uno dei più caratteristici, per quello che possiamo trovare al suo interno. Infatti oltre ad una collezione discreta di piante ed essenze rare provenienti da tutto il mondo, tra cui una collezione di circa 1000 piante succulente, aree rocciose popolate da Agave, Yucca, Aloe, Euphorbia, Opuntia, Dracaena draco, un palmeto con numerose specie ed un orto dei semplici, caratteristiche sono le aree archeologiche perfettamente inserite nel contesto naturalistico. Alcune cisterne puniche di grosse dimensioni, una fontana romana ed antiche grotte, oltre alla superba vista dell’anfiteatro romano adiacente.
Percorso adatto a tutti, con vari livelli di approfondimento

Richiedi informazioni sulla visita guidata

Il tuo nome e numero partecipanti (richiesto)

Necessità particolari

La tua email (richiesto)

captcha

Riscrivi i 4 caratteri sopra

info@mondosardegna.it


Dichiaro di aver letto ed accettato le norme a tutela della privacy ai sensi del D.lgs n°196/03 del 30/06/2003 privacy policy

Privacy Policy

MuseoArcheologico

Museo archeologico Cagliari

 

Il museo archeologico di Cagliari è il luogo in Sardegna dove troveremo maggiori informazioni e reperti sulla sua storia antica. I primi tre livelli ospitano un percorso cronologico e didattico sulla storia della Sardegna dal neolitico all’età bizantina. Il quarto livello invece ospita mostre temporanee di rilevanza internazionale, solitamente attinenti alla storia della Sardegna. L’obbiettivo di questa visita guidata è offrire un quadro abbastanza chiaro del contesto sardo, scoprendo tutte le importanti produzioni della cultura materiale come i famosi bronzi e gli idoli in pietra di divinità femminili, le ceramiche ed i gioielli, le magnifiche armi e gli utensili da lavoro, ma anche la grande statuaria e le ricostruzioni dei nuraghe, simbolo indiscusso dell’isola. Il consiglio è quello di avvicinarsi alla storia sarda proprio da questa visita, per poi approfondire con le visite guidate nei siti archeologici del territorio, che potranno essere osservati sotto diversa luce.
Percorso adatto a tutti, con vari livelli di approfondimento

MuseoArcheologico

Richiedi informazioni sulla visita guidata

Il tuo nome e numero partecipanti (richiesto)

Necessità particolari

La tua email (richiesto)

captcha

Riscrivi i 4 caratteri sopra

info@mondosardegna.it


Dichiaro di aver letto ed accettato le norme a tutela della privacy ai sensi del D.lgs n°196/03 del 30/06/2003 privacy policy

Privacy Policy

Seguici su: