Home arredo per la casa

Gli specchi di Monica Sotgiu

Monica Sotgiu, cresce a Siniscola, piccola cittadina della Costa Nord Orientale della Sardegna, si laurea a Cagliari presso l’Istituto Europeo di Design che considera“responsabile” di averla iniziata alla grafica e all’amore per l’arte e la creatività in genere.Eppure, il vero luogo di origine del suo impulso creativo è stato il negozio di ferramenta di suo padre Francesco. I suoi specchi hanno una fonte di ispirazione inesauribile e dalla più ampia varietà: la Sardegna!

E’ la Sardegna, infatti, che con la sua cultura, con le sue tradizioni, con il suo artigianato, con i suoi profumi e con i suoi peculiari colori che ha sempre rappresentato una sorta di naturale palcoscenico per l’espressione della sua creatività, riuscendo a darle continui spunti per nuove creazioni artigianali. La sua è una continua ricerca di quei particolari rimandi alla tradizione: materiali trovati nei più diversi e nascosti angoli dell’Isola in cui è ancora possibile trovare donne che, rigorosamente a mano, ricamano ancora parti del costume sardo con estrema attenzione .

Specchi Monica Sotgiu

Mossa, come quelle ricamatrici, dalla stessa sensibilità e passione per le tradizioni sarde, cui pienamente appartiene, Monica usa per i suoi lavori soltanto materiali di origine rigorosamente sarda, come ad esempio la lana che li avvolge e che si caratterizza per una lavorazione tipica.
Ogni particolare dell’abito tradizionale sardo, per esempio, ispira il suo lavoro.

Specchi di Monica Sotgiu

Avvolti nella cornice dei suoi specchi, è possibile trovare continui richiami alla ricchezza degli ori, al pizzo delle camicie, allo stile sottile del ricamo sardo. Adora inserire, tra le trame dei tessuti, i più vari oggetti di forme e colori particolari, che fungono da ulteriore richiamo alle tradizioni sarde. Le piace far rivivere la memoria del cuoio e dei campanacci che, immersi nella bianca lana, ricordano la vita, i lavori e le tradizioni della campagna e dei suoi protagonisti.

Gli specchi di Monica Sotgiu

Tutto si compone nel breve spazio circolare dello specchio la cui stessa forma semplice e conclusa è diretto richiamo alla gioiosa fierezza ed alla composta festosità dei ballerini pronti ad esibirsi in uno degli affascinanti balli sardi.
Info e Contatti
Tel : +39 393 4532385 – monicasotgiu@hotmail.it

Il tuo messaggio

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

captcha

Riscrivi i 4 caratteri sopra

info@mondosardegna.it


Dichiaro di aver letto ed accettato le norme a tutela della privacy ai sensi del D.lgs n°196/03 del 30/06/2003 privacy policy

Privacy Policy

Seguici su: