Home #unpienodiartigianato 2a Tappa – Artigiani Macomer / Nuoro

2a Tappa – Artigiani Macomer / Nuoro

Schermata 2014-09-09 a 21.34.27

2°GIORNO – Da Macomer a Nuoro

La seconda giornata del nostro tour #unpienodiartigianato inizia nel laboratorio di Pantaleo Murgia, artigiano delle scarpe e della pelle di Macomer. Tra i ritagli di pelle, i fili e i vari pezzi in lavorazione mi racconta della sua attività, con la quale porta avanti la tradizione antica dei prodotti artigianali, fatti a mano e da mani esperte.

calzolaio

Pantaleo realizza a mano scarpe, selle, accessori, gambali e altri elementi che si rifanno proprio alla tradizione della Sardegna, cercando di rispettarla quanto più possibile.

DSC_0032

Dopo un pranzo veloce a base di pasta fresca nel ristorante Da Gigi decido di spostarmi a Nuoro.
Pasta Fresca
Il viaggio non manca però di riservarmi delle sorprese; incappo infatti nel Nuraghe di Santa Sabina, un esempio di quanti tesori si possano incontrare, quasi casualmente, in ogni angolo della Sardegna. Nonostante quest’area archeologica sia poco pubblicizzata, quasi nascosta alla vista passando per la statale, riesce a colpire i turisti sia italiani che stranieri.

Nuraghe Video

Nel prezzo del biglietto di ingresso all’area è inclusa anche una visita alla chiesetta bizantina di Santa Sabina che si può ammirare dalla sommità del nuraghe. Arrivato a Nuoro vado subito a conoscere Roberto Ziranu, artigiano che ha saputo dare una spinta artistica al mestiere della lavorazione del ferro, tramandatogli dal padre.
DSC_0035
Roberto riesce a lavorare una materia difficile come il ferro con un approccio del tutto peculiare, dandogli forme e colori nuovi e sempre differenti: dimostra come una fredda lastra di ferro possa diventare un quadro attraversato da colori estremamente cangianti.
ziranu opere
L’artigianalità e la creatività permeano tutti i suoi pezzi, creati ache grazie al connubio con altri materiali più naturali, come ad esempio il ginepro tipico della Sardegna; le forme delle sue creazioni sono una rivisitazione di forme arcaiche, quasi con l’intento di restituire qualcosa ai suoi antenati.

vistanuoro

A questo punto posso ritenermi soddisfatto della seconda giornata e andare a godermi l’ospitalità di Nuoro nel B&B Nughé é Oro, al sesto piano di un palazzo in via Matteotti 14, da cui si gode una splendida vista della città.
Questo B&B nasce da una rivoluzione, e si nota: i gestori Carla e Max si sono infatti lanciati nel progetto nel 2007, abbandonando le proprie precedenti attività e riversando su “la noce d’oro” il loro intento di creare un ambiente differente.

B&B Nuoro

In tutta la casa si possono ammirare splendide fotografie scattate dai due in tutto il mondo, dalla Sardegna passando per l’Australia e la Cina; nelle tre stanze a tema differente i simbolismi non mancano, così come i riferimenti alla new age.

viaggio, video e foto di Massimo Loi / scritto da Stefania Loi

NO COMMENTS

Leave a Reply